attualita' posted by

Crollo del commercio tedesco al netto dello caso VW.

germany-flag-down-arrow-580

Il crollo inaspettato  dell’export tedesco (-5.2% in agosto), dovuto principalmente alle sanzioni verso la Russia, all’austerità imposta al Sud Europa e al calo della domanda da parte dei Paesi emergenti, come Cina e Brasile, porterà alla Germania a cercare di  incrementare l’export ovviamente.
germany-exports
Ma la modalità sarà la stessa, ovvero maggior mercantilismo: aumentando la produttività e lasciando invariati i salari o meglio riducendoli, il che comporterà ad una maggiore contrazione dell’economia dovuto al calo dei consumi interni.
Non a caso anche il dato delle importazioni sono in calo segnando sempre in agosto un -3.2%, ciò significa che la creazione di un mercato comune europeo per rispondere in caso di shock da domanda extraeuropea NON funziona se all’interno dello stesso mercato continentale si deve solo far gara a chi esporta di più, distruggendo le rispettive domande interne per rubare quote di mercato al proprio vicino (beggar thy neighbour). Infatti al fine di riallineare i gap di competitività a livello intraeuropeo, la Germania dovrebbe aumentare le importazioni e NON diminuirle, fattore che ha ripiombato l’Eurozona in deflazione (-0.1% a settembre).

germany-imports
La seguente dinamica è stata la maggiore responsabile proprio dell’inizio del declino dell’export made in Germany. Aver imposto il taglio dei salari nei Paesi del Sud Europa e quindi provocando un calo delle loro domande interne, ha nettamente contribuito al crollo delle vendite tedesche.
In sostanza, le scelte economiche che hanno portato al brusco calo delle esportazioni tedesche, verranno imposte di nuovo se non in misura maggiore per cercare di risolvere il problema scaturito dalla stesse. Fantastico!
E non va dimenticato che la Germania, già avvantaggiata rispetto agli altri Paesi europei grazie all’euro, è ormai in sofferenza e se avesse avuto il Marco, il mito tedesco sarebbe già crollato molto prima dello scandalo VW…

 

1 Comment

comments powered by Disqus
RSS Feed

Archivi

Ebuzzing - Top dei blog - Economia e finanza
Ebuzzing - Top dei blog