attualita' posted by

Crisi ucraina: Xi Jinping e Biden cercano un nuovo ordine mondiale?

Oggi vi è stata un’importante telefonata fra il presidente cinese, XI Jinping, e quello americano Joe Biden. Ovviamente il tema è stato la situazione ucraina, e abbiamo le visioni di entrambe le parti del colloquio. Vedrete che sono molto interessanti:

L’emittente statale CCTV ha citato le parole iniziali di Xi a Biden in cui sottolineavano che le relazioni tra i paesi “non si dovrebbe ricorrere alle armi” in riferimento al conflitto Russia-Ucraina. Secondo quanto riferito, Xi ha affermato che “i conflitti e gli scontri non sono nell’interesse di nessuno” e inoltre che tutti i paesi devono “valutare la pace e la sicurezza“. Xi ha detto che la crisi in Ucraina “non è ciò che vogliamo vedere“.

E, cosa importante, Xi ha affermato: “Non dovremmo solo portare avanti le relazioni Cina-USA sulla strada giusta, ma dovremmo anche assumerci le nostre responsabilità internazionali“. Biden voleva comunicare la forte inquietitudine di Washington circa le possibili forniture militari alla Russia nel conflitto in corso, fatto che comunque Pechino ha nettamente negato stia accadendo.

Ecco le notizie della CNN su ciò che è in gioco durante la chiamata in corso:

Questa chiamata – iniziata alle 9:03 ET, secondo un funzionario della Casa Bianca – arriva a un potenziale punto di svolta per i legami tra Stati Uniti e Cina. I funzionari della Casa Bianca stanno osservando con crescente preoccupazione la nascente collaborazione tra Xi e il presidente russo Vladimir Putin e la risposta della Cina all’invasione russa dell’Ucraina si è rivelata preoccupante per gli osservatori occidentali. Pechino non sembra, agli occhi degli USA, aver assunto una posizione chiara. Questo rende Biden incerto sull’atteggiamento da prendere nei suoi confronti, al di là di avvertimenti generici. Nel colloquio il presidente USA avrà cercato di comprendere dove stia Pechino.

Quello che sembra è che da un lato Biden volesse nuovamente mettere in guardia Xi, dall’altro il presidente cinese gli abbia quasi offertoi un “Incontro fra grandi”, cioè lui e il presidente USA, per “Mettere a posto” il mondo e disegnare una specie di nouva Yalta,. senza quei pasticcioni che usano le armi e “Non sanno come trattare”. Il problema è che fra questi, sino all’amministrazione Trump, c’erano proprio gli USA (vogliamo dimenticare il pasticciaccio brutto della Libia?). Se comunque questo incontro vi fosse sancirebbe la posizione della Russia come “Stato satellite” della Cina.

 

 

 

 


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


Sostieni ScenariEconomici.it

Fra Mass Media ormai completamente uniformati ai bollettini di informazione del Potere, Scenari Economici rimane una voce che presenta opinioni libere ed indipendenti. Aiutaci a crescere ed a farci conoscere, sia condividendo i nostri contenuti, sia, se vuoi, con una donazione. Grazie!

PayPal