attualita' posted by

Crisi Gas Russo: l’Australia pronta a inviare Gas Liquido

Uno dei principali esportatori mondiali di gas naturale liquefatto, l’Australia, afferma di essere pronto a spedire carichi di LNG in Europa per “sostenere i propri amici e alleati”, mentre gli Stati Uniti stanno cercando di aumentare la fornitura di gas alternativo a quello russo nel caso in cui un’invasione  dell’Ucraina interrompa le forniture di Mosca all’Europa.

“L’Australia, ovviamente, è pronta a sostenere i suoi amici e alleati. Abbiamo risorse estrattive di gas ben sviluppate. Abbiamo la capacità di fornire non solo a livello nazionale ma in tutto il mondo”, ha dichiarato giovedì il ministro delle risorse e dell’acqua dell’Australia Keith Pitt in una conferenza stampa. Del resto le navi cisterna LNG non hanno limiti di trasporto e l’Australia è uno dei principali produttori mondiali, come potete vedere dal sottostante grafico

“Naturalmente, continueremo a soddisfare le nostre richieste contrattuali per quegli accordi che sono già in atto e forniremo la fornitura interna necessaria per l’industria in questo paese e, naturalmente, cercheremo opportunità di carico spot altrove”, ha affermato Pitt.

Allo stato attuale  non ci sono ordini, ma”l’Australia è pronta a consegnare ove necessario”. Del resto, anche se poco noti in Europa, il continente australe è dotato di grandi depositi di metano, sinora poco sfruttati.

L’amministrazione degli Stati Uniti è in trattative con le compagnie energetiche e i principali paesi produttori di gas a livello globale sul potenziale per una grande fornitura di gas naturale in Europa nel caso in cui le consegne russe vengano interrotte.

La Russia potrebbe interrompere le forniture all’Europa, o le sanzioni finanziarie potrebbero bloccare il pagamento delle importazioni di gas. Una mossa estrema, a cui però sarebbe meglio essere preparati. A questo punto Canberra potrebbe diventare un’ancora di salvataggio per l’Europa. Anche se questo significherebbe rallentare le forniture agli altri clienti attuali, Giappone, Cine e Corea del Sud in primis. La Cina non avrebbe sicuramente problemi a trovare forniture alternative … dalla stessa Russia.

 

 


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


Sostieni ScenariEconomici.it

Fra Mass Media ormai completamente uniformati ai bollettini di informazione del Potere, Scenari Economici rimane una voce che presenta opinioni libere ed indipendenti. Aiutaci a crescere ed a farci conoscere, sia condividendo i nostri contenuti, sia, se vuoi, con una donazione. Grazie!

PayPal