attualita' posted by

Bombardamento di cartelle esattoriali. Con il Decreto Agosto via libera a cartelle, sequestri ed obbligo di versamento. Colpo finale per molte imprese

Il testo del “Decreto Agosto” approvato con il voto di fiducia dalla Camera prevede la ripartenza delle cartelle esattoriali e degli atti esecutivi che furono bloccati a causa del COID-19 dal primo decreto Marzo, ma che ora riprendono la propria strada naturale. Il tutto dal 16 ottobre, quando ripartiranno le notifiche esattoriali, i pignoramenti ed i versamenti ratealizzati, nonostante la situazione economica sia notevolmente peggiorata da marzo, molte attività siano al limite della sopravvivenza, altre abbiano chiuso, ed almeno un milione di italiani in più sia caduto in povertà.

La scelta apparirebbe incomprensibile, se non fosse stata fatta da un Governo incapace di ascoltare i bisogni dei cittadini e che si interessa quasi esclusivamente del benessere di una ristretta casta di privilegiati o di parassiti, come indicano i super aumenti per oltre 12 mila euro annui a favore dei dirigenti intermedi di Palazzo Chigi. Alla fine al PD ed al Movimento Cinque stelle che cosa importa dei lavoratori autonomi o dipendenti privati italiani: la loro finalità è la tutela di un piccolo numero di dipendenti pubblici già super-protetti o la prosecuzione di rendite passive e parassitarie. Cosa gliene importa dell’industria, del commercio, della ristorazione, degli operai. Che muoiano nella miseria e la smettano di rompere le scatole! Da qui a fine anno chiuderanno 270 mila attività economiche e negozi, e siamo sicuri che qualcuno a Palazzo Chigi sta già festeggiando.

Vi proponiamo un intervento di Daniele Capezzone molto chiarificatore sulla materia, oltre che sulle misure in generale


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito