attualita' posted by

Il bivio di Tsipras: Logica macroeconomica o cambiare per non cambiare.

tsipras1
Con la sua larga vittoria, il governo di Syriza non avrà bisogno di scendere a compromessi con gli altri partiti greci e questo gli permetterà di affrontare la sfida con la TROIKA in modo indipendente.
Ma ciò crea anche un  bivio per Tsipras,  che consiste dal fatto che se vorrà rinegoziare una grossa fetta del debito greco (appartenente alla TROIKA stessa ma con esposizione italiana per circa 40 MLD tramite il MES) o addirittura cancellarlo e ripudiare le politiche di austerità sostituendole per quelle espansive dovrà scendere al compromesso della logica macroeconomica, ciòè che quello che il suo governo vuole per la Grecia, è impossibile in presenza di una moneta non sovrana condivisa da altri Stati con altre economie e che per la sua sostenibilità fine a se stessa, persegue logiche mercantiliste per livellare dall’interno squilibri di competitività. Tsipras dovrà rendersi conto che anche che nella realtà dell’eurozona non vi è neanche una Banca centrale BCE che non ne è in grado di essere garante del debito al 100% bensì al 20% ora e che il suo Paese neanche è sicuro che rientri nel recente QE avviato da Draghi se non sotto rigide clausole restrittive…
Pertanto una monetizzazione del debito è impossibile se sprovvisti di moneta sovrana, come insegnano gli eventi accaduti in Argentina nel 2001.

Se Tsipras partirà dalle cause allora la sua vittoria avrà un senso, altrimenti se si focalizzerà sugli effetti, la giornata di oggi sarà ricordata come la più grande presa in giro della politica ed il fatto di aver ammesso di voler essere come Renzi non rappresenta un buon auspicio per il popolo greco…
Staremo a vedere, ma una cosa è certa, dopo Tsipras o ci sarà una Grecia sovrana con la sua dracma ed il recupero economico come ammesso anche dall’agenzia Moody’s oppure ci sarà la peggiore delle guerre, cioè quelle camuffate in tempo di pace, ovvero il deserto…
“Ubi solitudinem faciunt, pacem appellant”

 

Comments are closed.

comments powered by Disqus
RSS Feed

Archivi

Ebuzzing - Top dei blog - Economia e finanza
Ebuzzing - Top dei blog