attualita' posted by

E DUE!….ARRIVA IL SECONDO INETTO D’ANNUNZIANO DOPO RENZI: POLETTI

L’Inetto D’Annunziano è l’individuo messo al posto sbagliato, con incarichi di responsabilità per i quali non ha competenze o capacità e al quale le cose accadono senza che sia minimamente in grado di guidarle.

Dopo Renzi, a capo di un governo che da 25 anni domina il paese e 3 anni fa ha effettuato un colpo di stato, al quale capita di assistere al collasso dei nostri conti economici senza che Lui si ritenga per questo colpevole (come del resto gli altri ipocriti e falsi colleghi di partito…..

995051_562324347238078_3171314619378480658_n

 

….in pratica la colpa sarebbe del ventennio Berlusconiano, non della separazione dei destini tra Bankitalia e Tesoro voluta dai Carli, Ciampi, Andreatta ecc. ecc., delle privatizzazioni di Amato e Prodi, dell’aumento delle tasse dei vari governi Monti, Letta e Renzi…..NO NO….la colpa è SEMPRE DEL PATONZA)

arriviamo ora ad un secondo inetto, il Ministro del Lavoro.

 

Veniamo ai due inetti e al loro operato per i propri cittadini.

Il primo se ne è uscito ieri con questo annuncio:

INETTO 1 RENZI

A lui si accoda il superministro, l’altro Inetto D’Annunziano, Giuliano Poletti:

INETTO 2 POLETTI

Mio caro superpagato Inetto, se il cavallo non beve, non vi è alcuna RIFORMA SUPPLY-SIDE  che possa risolver il problema e tanto per darti l’idea della dimensione del fenomeno da sistemare guarda bene questo grafico. Una volta resoti conto della rilevanza della questione, gentilmente, prenditi il prossimo lauto stipendio ed emigra in Usa, dove essendo la disoccupazione più bassa puoi far danni liberamente:

INETTO 3 BANKITALIA

Come si fa a liquidare come risolutive soluzioni SUPPLY-SIDE assolutamente irrilevanti rispetto alle dimensioni del fenomeno? E’ chiaro che l’unica cosa a cui mirate, è mantenere il sedere su comode e calde poltrone. Non siete meno responsabili, quindi, di quanto lo furono i capi Nazisti giustiziati l’indomani della fine della seconda guerra mondiale. Ciò poiché la gente, disperata, o emigra o si suicida. E purtroppo in entrambi i casi per il nostro paese si tratta di enormi ed incalcolabili perdite.

 

Maurizio Gustinicchi

Socio Sostenitore Lega Nord – Riscossa Italiana – Economia5Stelle

 

 

2

Comments are closed.

comments powered by Disqus
RSS Feed

Archivi

Ebuzzing - Top dei blog - Economia e finanza
Ebuzzing - Top dei blog