attualita' posted by

ANCHE GOLDMAN SACHS PIANGE: PERDITE DAL TRADING NEL GAS

 

Anche Goldman Sachs ha avuto ritorni molto bassi nel secondo trimestre 2017 , soprattutto a causa della divisione FICC (Fixed incomes , currencies and commodities) cioè la divisione di trading di Goldman Sachs

In trading ha generato il 40% in meno di ricavi. Però il trading dovrebbe generare SEMPRE ricavi, anche con mercati avversi. Cosa è successo a GS ?

Ce lo spiega piuttosto bene Zerohedge. Goldman Sachs è la sola fra le grandi banche ad essersi buttata nel trading del gas naturale, normalmente riservato alle società energetiche.

Cosa han fatto i trader di GS ? Doveva essere completato un nuovo gasdotto  per portare il metano dai depositi dai depositi Marcellus fino al Midwest. GS ha investito 100 milioni  in shortando, cioè vendendo al ribasso , il  gas,  pensando che quello proveniente da questi grandi depositi sarebbe arrivato alle località di consumo. A vendere i future sono stati gli stessi produttori di gas gel bacino, che magari conoscevano meglio la situazione. Il gasdotto ha avuto una vita molto difficile, è stato più volte e non è giunto a completamento in tempo , anche per diverse violazioni di legge da parte degli appaltatori. Il gas del Marcellus Basin non è mai arrivato al Midwest, con grosse perdite GS e guadagni per i produttori…

 

A volte anche i ricchi piangono….

Comments are closed.

comments powered by Disqus
RSS Feed

Archivi

Ebuzzing - Top dei blog - Economia e finanza
Ebuzzing - Top dei blog