attualita' posted by

UN PAESE DI CAMERIERI E CONTADINI ? EVOLUZIONE SETTORIALE COMPARATA ITALIA E GERMANIA

mot

 

 

Nei giorni scorsi  un giovane politico  dalla testa ricca di brillantina e povera di idee ha detto che l’Italia dovrebbe vivere di turismo e di agroindustria, cioè trasformarsi in un paese di affittacamere, camerieri e contadini. No che nulla abbia contro queste tre meritevoli categorie , ma questa prospettiva mi è sembrata un po’ riduttiva , superficiale ed irrealistica, considerata la nostra morente struttura economica e le caratteristiche di densità di popolazione che contraddistinguono il nostro paese. 

Ciò premesso mi sono incuriosito e sono andato a farmi una comparazione settoriale fra apporto dei diversi settori economici al PIL di Italia e Germania: Non è che stanno facendoci diventare un paese di contadini e di camerieri per forza ?

Non presento il settore agricolo, che è influenzata da dinamiche stagionali di difficile comprensione. Posso dirvi che il prodotto del settore agricolo nel 1996 per l’Italia era inferiore all’attuale 3,7 miliardi contro 4,8.  per la Germania lo stesso valore nel 1996 era 6,9 milairdi contro i 6,6 attuali. L’agroalimentare Italiano pesa di più… 

Vediamo l’edilizia, che è importante per ogni economia:italia germania settore edileattualmente il nostro settore edile produce 1/3 , anzi meno, di quanto produceva prima del 2010, ed 1/2 rispetto al 1996. Del resto tassazione degli immobili, minaccia di patrimoniale, minaccia di imposte ereditarie etc etc non agevolano gli investimenti immobiliari. La germania invece ha visto una crescita, anche se con sobbalzi a causa della crisi del 2008.

Ora la manifattura:

Italia - germania industria

Con gran gioia dei luddisti nostrani il settore industriale deve recuperare un 37 % di produzione in valori assoluti rispetto al 2008 ed addirittura un 20% rispetto al 1996. Naturalmente questo non val per la Germania che ha visto una crescita costante dal 1996. La deindustrializzazione marcia compatta, e non potrebbe essere altrimenti dato che non facciamo una seria politica industriale da oltre 30 anni. 

E vediamo i servizi  che comprendono l’industria.

Italia Germania settore servizi

Anche questo settore è lontano dal riprendersi dopo il 2008. Comunque i servizi sono una definizione un po’ vaga, che comprende anche commercio, servizi avanzati etc. Sappiamo che da noi il commercio rantola morente. vediamo allora il dato del numero di arrivi e compariamolo con quello tedesco.

Italia turismo

Ed ora la Germania

germania turismo

Ma guarda, sembra che la crescita del settore manifatturiero NON sia in contrasto con la crescita del turismo: si possono produrre auto ed accogliere adeguatamente i turisti. Magari, chi lo sa, può addirittura accadere che la crescita economica generale possa sostenere la crescita degli investimenti nelle infrastrutture alberghiere e turistiche……

Insomma si può vivere di industria, agricoltura e turismo nello stesso tempo. Anzi l’industria può fornire mezzi finanziari e strumenti tecnologici agli altri due settori. Però questo non diciamolo al politico con il gel : troppe idee potrebbero arruffargli i capelli !

 

Comments are closed.

comments powered by Disqus
RSS Feed

Archivi

Ebuzzing - Top dei blog - Economia e finanza
Ebuzzing - Top dei blog