attualita' posted by

RAGIONI MACROECONOMICHE PER IL NO ALLA RIFORMA COSTITUZIONALE

Sino ad oggi, parlando di riforma costituzionale, ci siamo sempre e solo concentrati sull’aspetto del Diritto e della Democrazia.

Oggi, grazie al suggerimento del sempre ottimo Gustavo Rinaldi, cercheremo di sviluppare il punto di vista macroeconomico.

Lo spunto ci viene offerto dalla brillante concettualizzazione, di quanto dentro ognuno di noi già sappiamo, di uno dei più importanti economisti internazionali:

elite-2

Egli, in un post, ha concentrato tutte le idee che da tempo avevo in testa ma che mai avevo pensato di concettualizzare in un pezzo su scenarieconomici.

Partiamo dicendo che, come affermano oramai tutti i giornalisti, la DEFORMA COSTITUZIONALE è voluta dai mercati finanziari per il tramite di JP Morgan:

rinaldi-3

E come mai questi signori si preoccupano di cambiare le nostre costituzioni? Per farci avere immensi risparmi economici? Per garantire velocità alle leggi? Per gestire meglio il paese?

Niente di tutto questo, il problema è GARANTIRE LA VELOCITA’ DI CIRCOLAZIONE DEL CAPITALE FINANZIARIO!

elite-1

  1. LA POSSIBILITA’ DI DELOCALIZZARE DELLE MULTINAZIONALI E IL RAPIDO DEFLUSSO DEI CAPITALI FINANZIARI, IN CASO DI POLITICHE FISCALI NECESSARIE PER RIDURRE LE INEGUAGLIANZE SOCIALI IN UN PAESE, RICHIEDE CHE LA FINANZA E I MERCATI SIANO REGOLAMENTATI
  2. SE LE POLITICHE INDUSTRIALI DEI PAESI IN VIA DI SVILUPPO SONO TALI PER CUI GLI STANDARD LAVORATIVI DI UN PAESE SONO EROSI DALLA COMPETIZIONE INTERNAZIONALE DEI PAESI IN CUI I LAVORATORI HANNO POCHI DIRITTI, IL COMMERCIO INTERNAZIONALE VA REGOLAMENTATO;
  3. SE GLI INVESTITORI INTERNAZIONALI CHIEDONO PER GLI I.D.E. (INVESTIMENTI DIRETTI ESTERI) SPECIALI PROTEZIONI DI FRONTE AL SISTEMA LEGALE INTERNO DI UN PAESE, LA RISPOSTA DOVREBBE ESSERE NO
  4. LE RIFORME STRUTTURALI ANDREBBERO FATTE SOLO IN CASO DI MERITO EFFETTIVO, NON PERCHE’ SERVONO PER COMPETERE NEL MERCATO GLOBALE
  5. I POLITICI DOVREBBERO, PER QUANTO SOPRA, SMETTERE DI NASCONDERSI DIETRO IL MANTRA DELLA GLOBALIZZAZIONE PER FARE OGNI COSA CHE COLLABORA ALLA DISTRUZIONE DELLA SITUAZIONE ECONOMICA DELLA CLASSE MEDIA.

Come vedete, non si parla affatto di centralizzazione dello stato piuttosto che di federalismo o di autonomia, non si parla di utilities sotto la politica piuttosto che privatizzate. Ciò di cui ci parla Rodrick è:

  • REGOLAMENTAZIONE DEL COMMERCIO INTERNAZIONALE
  • REGOLAMENTAZIONE DELLA FINANZA INTERNAZIONALE
  • NO A FONTI DEL DIRITTO IN CONTRASTO CON QUELLE NAZIONALI (SOLO PER PROTEGGERE GLI INVESTIMENTI ESTERI IN UN PAESE)
  • RIFORME STRUTTURALI SOLO SE OTTIME PER IL POPOLO!

A buon intenditore, poche parole!

Ad maiora! 

Comments are closed.

comments powered by Disqus
RSS Feed

Archivi

Ebuzzing - Top dei blog - Economia e finanza
Ebuzzing - Top dei blog