attualita' posted by

Quale sarà il destino di Renzi, compagni e dei gerarchi UE?

thloreto

Da tempo ho in mente un chiarissimo concetto, talvolta diventa quasi un’immagine netta e distinta, trattasi di un incubo che voglio impedire si realizzi.

Questo incubo mi porta ad una riflessione immediata: in realtà i principali amici di Renzi e di tutti coloro che hanno tradito gli interessi nazionali, spingendo il Paese in un crisi deliberata e conclamata, al fine di strapparci la nostra sovranità, siamo involontariamente proprio noi. Siete stupiti?

La realtà fattuale è evidente, probabilmente solo le menti limitatissime dei collaborazionisti nostrani, non ha consentito di capire la cupa direzione presa dalla storia. Le dittature sanguinose come quella dell’UE crollano sempre, è solo questione di tempo. Il punto vero, che Renzi e la sua combriccola non paiono cogliere, e che neppure in UE colgono, è ciò che succederà davvero al crollo di questo regime del terrore della finanza internazionale.

Quello per cui noi ci battiamo è che sia la Giustizia, sulla base delle norme vigenti, a fermare i traditori che usurpano il timone della Patria (il Parlamento è composto da dieci anni in violazione dei principi di rappresentatività democratica – Cass. Civ. 8878/14). In questo caso la transizione sarebbe assolutamente civile, Renzi e compagni, nonché i gerarchi UE, subirebbero dei giusti processi, ma con l’operatività di tutte le garanzie costituzionali. In sostanza avrebbero la certezza che non gli sarebbe torto un capello e che, qualora fosse riconosciuto il dolo delle loro condotte (non escludo che alcuni protagonisti della politica nazionale siano solo degli ignoranti colossali che hanno seguito il vento neoliberista), espieranno una pena, potenzialmente non lieve in termini di anni di detenzione (i limiti edittali dei reati contro la personalità dello Stato, malgrado la modifica del 2006, sono ancora molto elevati), ma poi torneranno comunque persone libere.

Se ciò non avverrà, e speriamo davvero che lo scenario che sto per descrivere non si debba verificare mai, prima o poi (ma con poi non intendo certo decine di anni…), subiremo una rivoluzione violenta e disordinata, paragonabile a quelle già viste nella nostra storia, anche piuttosto recente (la foto in evidenza dovrebbe ricordavi qualcosa…). Questo è lo scenario che si scatenerà nei prossimi anni in Italia ed in Europa se si continuano a perseguire le medesime politiche sociali ed economiche su cui l’UE è fondata. La rivoluzione culminerà, come sempre, con un drammatico tributo in termini di vite umane, che porterà alla inevitabile sospensione delle garanzie costituzionali e ciò sia durante la fase rivoluzionaria, che in quella immediatamente successiva.

Renzi e compagni non subiranno a quel punto un giusto processo, ma rischierebbero di condividere la sorte che ha atteso tutti o quasi i gradi traditori della Patria della storia, talvolta anche a prescindere delle loro reali colpe. L’Italia potrebbe avere un nuovo piazzale Loreto e tanti altri morti da piangere.

La Costituzione del 48, ed i suoi meccanismi di difesa, per la prima volta nella storia, ci mettono nella condizione di poter impedire l’epilogo funesto tipico di ogni dittatura. Speriamo che i valori dei nostri Padri Costituenti trionfino, salvando tutti noi. La mia lotta quotidiana è volta esattamente a questo.

Ma ecco che così si ritorna al punto iniziale dell’articolo. Chi, come me, combatte per il trionfo della legalità, finisce per essere, indirettamente, il più grande amico di Renzi e dei suoi amici, che collaborano con il potere finanziario, perché se noi vinceremo, loro potranno godere di tutte le attuali garanzie costituzionali, inviolabilità della vita su tutte!

Tenete ben a mente questo post, oggi potrà essere giudicato delirante, ma un giorno suonerà profetico, speriamo per tutti che noi sia una profezia funesta…

Avv. Marco Mori – blog scenarieconomici – Alternativa per l’Italia – autore de “Il tramonto della democrazia – analisi giuridica della genesi di una dittatura europea” disponibile su ibs

Comments are closed.

comments powered by Disqus
RSS Feed

Archivi

Ebuzzing - Top dei blog - Economia e finanza
Ebuzzing - Top dei blog