attualita' posted by

QUALCHE DATO SULL’ANDAMENTO DELLA BORSE MONDIALI: CAPE, PE, DY.

 

 

 

Cari amici, 

oggi un po’ di grafici ed immagini tanto per darvi un po’ di informazioni circa la redditività delle borse mondiali, o meglio delle azioni in esse quotate.

Facciamo questo articolo a scopo esemplificati e di introduzione e per dare qualche idea su dove, in teoria , investire. Attenzione che i valori puri degli indicatori non sono tutto…. Bisogna valutare tutto il prospettiva. Ringraziamo starcapital.de per la grafica.

P/E 

Price Earning, cioè il rapporto fra prezzo di borsa e dividenti. Più il valore è alto, minore è la redditività in dividendi di un titolo. Attenzione che non considera il possibile capital gain dalla vendita di un titolo

Il paese con miglio PE sarebbe la Cina, ma anche la Russia si comporta bene. Un altro elemento da valutare con il P/E è il relativo boom/crash del mercato borsistico interno.

 

CAPE.

Il CAPE (Cyclically Adjusted Price Earning detto anche Shiller P/E)  èun P/E calcolato con una media mobile a 10 anni, per togliere le possibili incongruenze del singolo esercizio. 

Come vediamo con questa media, meno legata a fattori temporanei attenua alcune indicazioni precedenti. ad esempio il Brasile passa sul lato più favorevole: evidentemente i minori utili sono dovuti alla recentissima crisi con l’impeachment della presidente Rousseff.

 

P/B RATIO.

P/B significa significa Price Book ratio, cioè il rapporto fra il prezzo in borsa ed il valore di bilancio delle azioni, Se il P/B è inferiore ad 1 vuol dire che può esserci una sottovalutazione del valore delle azioni, ma attenzione che i valori di bilancio devono essere analizzati con attenzione, come si può ben imparare dai bilanci delle banche italiane in questa fase….

 

PRICE/CASH FLOW e PRICE /SALES

P/C (prezzo, flusso di cassa) P/S (prezzo, vendite nette ) sono due indicatori finanziari rilevanti perchè danno un’indicazione dei volumi di entrate finanziarie, nette e lorde , a cui l’azienda può accedere anche per far fronte al pagamento dei dividendi. Senza vendite e flussi di cassa pagare i dividenti diventa problematico….. Prima Price/cash flow

Ora price/sales

P/S può distinguersi da P/C per una crescente quantità di credito che viene concessa ai clienti. I termini di pagamento si allentano, quindi aumentano le risorse impegnate nell’attività caratteristica d’azienda, minori risorse anche per i dividendi.

 

DY

DY significa Dividend Yeld, cioè il tasso di rendimento, in dividendi, delle azioni. Si tratta di un rapporto fra dividendi e valore delle azioni, Praticamente l’inverso del PE.

 

Spero di esservi stato utile, grazie a tutti.

Seleziona lista (o più di una):

 

Comments are closed.

comments powered by Disqus
RSS Feed

Archivi

Ebuzzing - Top dei blog - Economia e finanza
Ebuzzing - Top dei blog