attualita' posted by

PETROLIO : RISCHIO DI CALO DELLA PRODUZIONE PER “TOILET PAPER CRISIS”?

tp

Recentemene si è parlato di “Crisi della carta igenica”, per il  Venezuela,intendo una crisi economica e monetaria così profonda da danneggiare la principale industria locale, cioèquella del petrolio: infatti il Venezuela viene a dipendere quasi esclusivamente dall’import le le produzioni industriali, carta igenica compresa, e la sua unica produzione rilevante è il petrolio. La crisi economica può privare le persone e le aziende dei mezzi essenziali, tali da danneggiare , come sta accadendo, anche la produzione del prodotto nazionale essenziale, il petrolio. Si è parlato di crisi della carta igenica perchè perfino quel prodotto viene importato nello stato sudamericano ed è  diventato costosissimo o mancante , pur essendo la regione potenzialmente ricchissima di polpa di legno per la carta.

Una crisi simile sta accadendo in Angola. La società di stato Sonangol ha dei gorssi problemi finanziari e da fonti locali si è appreso che ……. I dipendenti dell’azienda si sono lamentati perchè le risorse sono talmente scarse che, letteralmente , devono portarsi la carta igenica da casa, perchè non viene più fornita, a causa delle carenze negli acquisti.

La società è, ovviamente , strettamente legata al potere politico , essendo amministrata dalla figlia , Isabel, del presidente angolano Josè Eduardo Dos Santos, e questo, naturalmente, non ha aumentato la trasparenza ed il controllo dell’impiego delle risorse aziendali. 

A questo primo problema si aggiunge la enorme richiesta di danni da parte del partner Chevron per 300 milioni , sotto la minaccia di interrompere le relazioni sviluppatesi nel corso di molti anni. La società africana ha già provveduto a vendere molti beni non essenziali, ma la crisi finanziaria avanza. Sono lontani i giorni con un PIL in crescita del 20%. (2007). 

L’Angola è un importante  della Cina, ed il presidente Dos Santos si è recato a Pechino ottenendo un prestito per 15 miliardi di dollari. Però se i prezzi del greggio si mantengono bassi vi è il pericolo di carenze tecniche che potrebbero colpire la produzione. La contemporanea crisi di Venezuela ed Angola potrebbe portare ad un incremento nella crescita dei costi energetici, soprattutto pr la Cina, con fiammate inflazionistiche.

 

 

 

Comments are closed.

comments powered by Disqus
RSS Feed

Archivi

Ebuzzing - Top dei blog - Economia e finanza
Ebuzzing - Top dei blog