attualita' posted by

Padoan e gli 800 mila nuovi posti di lavoro. Eccessiva “competitività” ucciderà l’occupazione.

resize

Oltre a non creare 800 mila nuovi posti di lavoro, sono sicuro che nei prossimi tre anni la disoccupazione aumenterà finchè si continuerà con il dogma secondo la quale l’offerta possa essere un motore per la domanda interna e quindi per nuova occupazione.
Per creare posti di lavoro, la dottrina economica €uropeista mostra che rendere  “flessibili” e “competitivi” i lavoratori (ignari del fatto che la troppa “competitività” finisce per uccidere la domanda) sia la strada maestra.
Il datore NON assumerà perchè principalmente NON VENDE, cosa legata ad una bassa domanda grazie al calo dei redditi che provocherà ovviamente un calo dei consumi e senza quest’ultimi l’occupazione non può ripartire.
italy-consumer-spending
Un lavoratore che NON ha tutele non rappresenterà uno stimolo alla domanda.Basti ricordare il flop bonus giovani di Letta, a distanza di un anno dal provvedimento, per l’occupazione giovanile quando l’allora governo decise nel giugno 2013 sgravi fiscali per 650 euro al mese per le imprese che avessero assunto giovani under 29.

italy-youth-unemployment-rate

Il bonus giovani produsse solo 22 mila assunzioni mentre Letta si pose un obbiettivo di 200 mila nuove assunzioni e la disoccupazione giovanile continua a crescere indisturbata.
Allora perchè puntare sul lato dell’offerta e mai dal lato della domanda?
Per quest’ultima prevede un aumento di spesa pubblica, maggiore deficit, ripudio dell’austerità e soprattutto ritorno alla moneta sovrana si per controllare il debito che per non perdere quote di competitività con l’estero…
Pertanto allo stato attuale si cerca di far muovere gli ingranaggi , non con l’olio ma a colpi di martellate…

 

1

Comments are closed.

comments powered by Disqus
RSS Feed

Archivi

Ebuzzing - Top dei blog - Economia e finanza
Ebuzzing - Top dei blog