attualita' posted by

MATTARELLA A RIMINI. LA SOLITA FARSA (di Gianluca Lucchetti Cigarini)

mattarella a rimini

l presidente della Repubblica Mattarella apre il discorso dichiarando
“La Repubblica italiana ha ormai 70 anni, giovane ma vecchia, lenta e con tempi di organizzazione lunghi.

La società sta ormai invecchiando e vi sono rischi oggettivi che le potenzialità dei giovani vengano compromesse.
Dobbiamo scongiurare questo pericolo che minaccia la nostra società e non solo la nostra.

Non ci difenderemo alzando muri o barriere divisorie al nostro interno.

Stanno emergendo nuove disuguaglianze  e spesso sono i giovani a pagarne il prezzo più alto. Bisogna cominciare a costruire ponti e percorsi di sviluppo, bisogna condividere diritti e doveri guardando ad un destino con sguardo al futuro.

Bisogna progettare un futuro migliore per i nostri figli.
L’articolo 3 della Costituzione affida il compito di rimuovere ciò che ostacola la libertà e l’uguaglianza. La prospettiva politica e il tema politico è  formare unità dell’Europa.
L’unità è un fondamento etico e sociale comune non solo ordinamento giuridico o solidità istituzionale.

L’obiettivo della Repubblica da perseguire nel tempo nel mutamento dei costumi e di una italia più solida per creare unità europea.
La Repubblica è nata da un referendum creando sviluppo e opportunità, un esempio per tutti.

Le democrazie devono essere aperte allo spirito del tempo di accogliere nelle istituzioni le innovazioni e di aggiornarsi per rappresentare al meglio le stanze popolari.
Bisogna rilanciare l’unità dell’Europa, il nostro futuro è questo e non si può ostacolarlo è vero che non è una Europa perfetta, ma questo è il futuro…”

 

Ebbene avete capito bene, il Presidente della Repubblica Italiana ha come obiettivo la cessione di sovranità nazionale alla UE e per perseguire questo obiettivo, vuole usare l’articolo 3 della Costituzione per eliminare ciò che sono le resistenze ad una Europa che invece di creare prosperità e più diritti comuni, tutela il mercato ai cittadini, creando appunto disuguaglianze tra i popoli con trattati che hanno già concesso alla UE la cessione di sovranità monetaria ed economica della nostra Repubblica. Cessioni che sono contro la Costituzione e che hanno generato austerità e morti dei nostri cittadini. Se c’è da eliminare quindi un problema che appunto genera disuguaglianza e libertà è proprio tornando ad essere sovrani, uscendo da questa dittatura a trazione UE!
Si è poi espresso favorevole alla riforma costituzionale appunto dichiarando che bisogna aprire le democrazie al rinnovamento, rinnovamento che con questa riforma costituzionale voluta proprio da JPM, è il passo verso la totale perdita dei diritti di sovranità.
Una Costituzione che se modificata, porterebbe ingovernabilità, con indagati e corrotti a decidere il destino di milioni di Italiani grazie al Senato di nominati composto da Sindaci e consiglieri regionali, dove la corruzione è più alta, associata alla leggere elettorale consente di poter leggere dopo poche tornate a vuoto l’elezione del presidente della Repubblica che meglio faccia comodo alle lobby e poteri oscuri che tramano contro la nostra Repubblica italiana e ad avere la maggioranza anche in corte costituzionale, scegliendo così la maggioranza dei giudici della Corte!

Se volete impedire tutto questo, l’unica soluzione è Alternativa per l’Italia, fondata il 22 marzo, presso un notaio di Roma.

I fondatori sono Antonio Maria Rinaldi, Maurizio Gustinicchi, Luigi Pecchioli, Marco Mori e Fabio Lugano.

Alternativa per l’Italia è un movimento culturale e politico che non si colloca nè a destra nè a sinistra nè al centro dell’attuale panorama politico italiano. Chiunque si riconosca nei valori e nel programma può aderirvi.

I valori fondanti e gli obiettivi di Alternativa per l’Italia sono:

Rispetto delle garanzie costituzionali del 1948,
dignità e indipendenza del popolo italiano,
ritorno alla piena Sovranità dell’Italia in campo economico, monetario, industriale, agroalimentare, politico,
centralità degli interessi dei cittadini rispetto a quelli di lobby, grande finanza e potentati stranieri,
salvaguardia e integrità delle nostre tradizioni e radici che sono il fondamento irrinunciabile della nostra millenaria civiltà.
Alternativa per l’Italia pone gli interessi dell’Italia al di sopra di tutto COSI’ COME PREVEDE IL PROGRAMMA ECONOMICO E SOCIALE INSITO NELLA COSTITUZIONE, al fine di restituire piena dignità al nostro Paese e Sovranità ai cittadini e per la salvaguardia e l’integrità delle tradizioni e radici che sono i fondamenti irrinunciabili della nostra consolidata civiltà.

Il nostro programma infatti antepone gli interessi dell’Italia rispetto a quelli tutelati da tutte le forze politiche che fino ad ora hanno subordinato il diritto nazionale a quello dei vincoli dei trattati internazionali.

 

Comments are closed.

comments powered by Disqus
RSS Feed

Archivi

Ebuzzing - Top dei blog - Economia e finanza
Ebuzzing - Top dei blog