attualita' posted by

l’UNIONE EUROPEA PROMUOVE LA COMPETITIVITA’!

 

img_8388

Questi sono i frutti avvelenati del neoliberismo!
La legge della giungla economica, largamente applicata nel mondo e nel paese che ha trainato con i suoi modelli il pianeta dalla metà del secolo scorso:
gli STATI UNITI D’AMERICA.
Il modello prevede una scala sociale infinita da scalare con una competizione selvaggia, animalesca con gli altri esseri umani.
La premessa però è eliminare le garanzie e il benessere comune delle collettività, creato con il principio che contro la bestialità umana la soluzione fosse creare un entità astratta che aveva il compito di dare a tutti i cittadini che vivevano sotto la sua SOVRANITA’ un minimo di dignità individuale, per impedire che si dovessero vendere per un tozzo di pane.
Dal 1950 al inizio degli anni 80 in Europa Occidentale il meccanismo ha funzionato e i cittadini di questi fortunati paesi hanno sperimentato il miglior periodo di benessere collettivo della storia dell’umanità.
Per chi è vissuto nella prima metà del 900 riesce quasi impossibile credere che quelle dottrine criminali rigidamente liberiste siano tornate in auge in un periodo di depressione come gli anni 80 e 90, benché esse avessero ampiamente mostrato di essere inadeguate a livello pratico e teorico. Due guerre mondiali come conseguenza direi che sono abbastanza eloquenti come fallimento.
Questo fa comprendere la straordinaria brevità della memoria dei teorici, politici e degli operatori economici e quanto siano importanti gli storici per la società.
Gli economisti, nella prima metà del 900, con apparente lucidità follia, che la crisi reale in cui stavano soccombendo gli stati non sarebbe potuta accadere in una società correttamente condotta secondo le regole del libero mercato.
Gli esperti di economia suggerirono solamente di non intervenire nell’economia e i governi si limitarono a perseguire il pareggio del bilancio e di conseguenza tagliarono le spese.
Alla fine la “lucida follia” venne capita e Keynes divenne l’economista più influente dei 40 anni successivi, poiché spiegava come tali politiche peggiorassero solo la situazione.
Quindi quello che stiamo vivendo è un terrificante replay di cose che l’umanità ha già vissuto e subito, ma gli storici dell’economia non sono e/o non riescono a far sentire il proprio grido di avvertimento e i cittadini europei (in particolare del Sud e Est Europa) stanno ridiscendendo i gironi infernali del liberismo sfrenato e privo di regole, con una battaglia e degradazione per migliorare la propria “competitività, un ottimo esempio lo da questo articolo:
http://www.ilfattoquotidiano.it/2016/10/23/turismo-sessuale-ecco-come-la-spagna-batte-amsterdam-e-altre-mete-con-i-puticlubs/3116286/
a breve si aprirà la competizione per la vendita degli organi?

Marco Santero

Comments are closed.

comments powered by Disqus
RSS Feed

Archivi

Ebuzzing - Top dei blog - Economia e finanza
Ebuzzing - Top dei blog