attualita' posted by

IL FALSO ATTACCO A RENZI DEI QUOTIDIANI INTERNAZIONALI di Nino Galloni

 

image

Financial Times, Le Monde, El Pais, Wall Street Journal attaccano Renzi per gli scarsi risultati economici dell’Italia e la situazione delle banche, il tutto contribuirebbe al ristagno europeo: é sempre colpa dei maiali italiani che spendono e spandono di più di quello che hanno.

Ma se l’economia é in crisi com’è che spendere e spandere non fa aumentare il PIL?
E perché le banche italiane stanno così male se le banche tedesche, francesi, spagnole hanno titoli tossici dieci/venti volte di più delle nostre?
Ovviamente, la speculazione attacca le banche italiane sull’ onda delle indicazioni dei grandi quotidiani europei: se continueranno così, lo Stato potrebbe ricomprarsele con un pezzo di pane!
E veniamo allora alle ricette americane, inglesi, francesi e spagnole per la ripresa in Italia.
La prima cosa é la vittoria del sì al referendum costituzionale: ma non avevamo detto che attaccavano Renzi? Allora avrebbero dovuto dire: speriamo nel NO così Renzi (il cattivo che non vuole il bail-in) va a casa e finalmente faremo un altro governo anti-italiano? Mancano forse vecchi e nuovi notabili allo scopo?
La seconda cosa: meno tasse. Logico…peccato che non abbia funzionato da nessuna parte perché tale riduzione é possibile – con le regole attuali – unicamente se si riduce la spesa pubblica ovvero si finiscono di rovinare quei ceti che difendono i consumi solo dopo che i figli possono andare a scuola, gli anziani sono accuditi e pagate rate di mutuo, condominiali e assicurazioni. Quindi queste ultime andrebbero ridotte e anche le tasse però, questo é il punto, difendendo la spesa pubblica.
Ma il ritorno di sani disavanzi pubblici per investimenti necessari, buon welfare e assorbimento della disoccupazione può avvenire solo abbandonando le attuali perdenti e insostenibili politiche economiche della Troika e ripristinando sovranità monetaria degli Stati.
Quindi smettiamola di prenderci in giro e – Renzi o non Renzi – votiamo NO al Referendum; facciamo – come teme il Wall Street Journal – peggio della Brexit! Diciamo no a queste politiche economiche fallimentari e antipopolari!
Nino Galloni
1

Comments are closed.

comments powered by Disqus
RSS Feed

Archivi

Ebuzzing - Top dei blog - Economia e finanza
Ebuzzing - Top dei blog