europa posted by

Dopo VW, lo scandalo dei mondiali tedeschi pagati, le intercettazioni con cellulare di Merkel-Schauble, ecco l’attacco finale a Berlino: class action contro Deutsche Bank a NY e Londra!

deutsche_amerikanische_Fahne

Lo dissi in tempi non sospetti: l’Italia non fa mai da sola ma sta sempre a carro di Washington, almeno nelle faccende importanti. Oggi giustamente – e finalmente – Renzi alza veramente la voce con l’Europa e contro questa stupida austerità che ci sta letteralmente annientando. Fortunatamente la stessa austerità che ci uccide sta anche trasformando Berlino da un alleato in un avversario degli USA e quindi oggi non siamo più soli, finalmente si comprende che questa EU tedesca non solo va a danno dei periferici ma minaccia anche e soprattutto la stabilità globale: Berlino probabilmente ritiene di meritare un posto al sole e per fare questo deve sgomitare. Con l’Italia ha avuto gioco agevole per un po’, adesso però…

Or dunque, invito o lettori a fare mente locale sulla cronologia degli eventi: a partire dall’accordo sul Nord Stream tra Russia e Germania che ha ucciso 15 anni di diplomazia economico-energetica USA in Europa ed in Medio Oriente abbiamo visto nell’ordine lo scandalo VW, quello FIFA, i mondiali di calcio comprati dalla Germania, le intercettazioni a telefoni spenti (eh si, il cellulare ormai è come avere un fratello se ce l’hai accanto…) pubblicate a seguito della desecretazione delle mail dell’ex Segretario di Stato USA, intercettazioni di cui incredibilmente nessun media mainstream ha parlato, eppure oggi sarebbe forse il momento giusto per stigmatizzarne i contenuti…..

Ora la ciliegina sulla torta: il giorno dopo l’ennesima esternazione di Renzi contro l’Europa austera ecco la risposta stizzita del feldmaresciallo Juncker. La cosa bella è che, ancora con un tempismo perfetto [come riportato dal Sole 24 Ore], subito dopo giunge voce della tanto attesa class action contro Deutsche Bank a New York e probabilmente Londra per aver introdotto nelle sue piattaforme clienti un software pirata in grado di avvantaggiare la banca nelle transazioni e nei cambi fissati per la clientela. Insomma, con i software (suppostamente pirata, vedremo) i tedeschi proprio non vanno d’accordo.

DB Derivs in context_0

Se pensate che questo capiti per caso vi sbagliate. Sia lo scandalo VW che quello delle intercettazioni ai politici tedeschi, che quello sulla FIFA e sui Mondiali sono opera dell’intelligence USA, ora asservita ad annichilire un paese che da amico è diventato un avversario, anche un traditore se volete: la Germania.

Quello di DB è veramente un caso di enorme portata mondiale: la banca tedesca detiene decine di trillions (stima: > 50) di dollari di derivati oltre ad essere entrata in quasi tutti gli scandali finanziari mondiali passati. Per altro è stata anche la banca che ha dato il via alla crisi dello spread italiano nel 2011 vendendo i nostri BTP (lo disse l’ex capo della Commissione Europea, l’ipereuropeista fino a qualche tempo fa Romano Prodi). Ossia, è la banca di sistema tedesca che fa gli interessi di Berlino, anche contro gli altri paesi. A tutto tondo. Semplice no?

DeutscheBank2011

Una banca come DB esclusa dalla trattazione delle valute in USA ed a Londra sarebbe una banca zoppa, monca, fors’anche morta. Da qui la pericolosità della situazione, immaginate se la multa comminata dovesse essere, che so, di 50 miliardi di dollari. Ammontare ciclopico che se sommato alle multe attese per VW in USA e nel mondo sia arriverebbe facilmente all’astronomica cifra di 100 miliardi di dollari…. Ed attenzione: se questo costo significasse perdite per la Germania come sistema l’unica strada aperta per Berlino al fine di compensarne i costi sarebbe quella di estrarre ulteriore valore dai periferici, mettendoli di nuovo in crisi. Ossia una guerra economica che vedrà l’Italia al centro del campo di battaglia in veste di alleato USA d’eccellenza, assieme agli alleati storici nel continente che se osservate bene hanno tutti espresso enormi riserve contro la Germania ultimamente: oltre all’Italia abbiamo gli UK, la Polonia, aspettiamo l’Olanda a breve…

FireShot Screen Capture #109 - 'Guerra di nervi con la Polonia_ Così la Ue rischia il crac I Wall Street Italia' - www_wallstreetitalia_com_guerra-di-nervi-con-la-polonia-cosi-la-ue-rischia-il-crac

Berlino è andata troppo oltre. Oltre Gottardo hanno capito – come spiegato in modo chiarissimo nelle intercettazioni trapelate dalla mail di H. Clinton – che non possono fare a meno dell’euro in quanto il marco annichilirebbe le esportazioni tedesche e quindi il benessere teutonico*. Quindi non se ne può uscire ed anzi bisogna evitare che altri se ne escano (la Grecia infatti è stata messa all’angolo, quasi un golpe).

image-671719-thumbflex-cuhr-671719

Quello che non vi hanno detto è però la seconda parte, ossia che ormai molti soggetti pesanti tedeschi sono oggi tentati di uscire dall’euro per entrare però in un’altra alleanza di sistema, alleanza anche monetaria, un’alleanza costituita da una diarchia degli “opposti complementari” (finchè dura, ndr). Berlino sta infatti meditando un’uscita dall’euro, sì, ma per unirsi con Mosca. Se ci pensate bene avrebbe un senso perfetto: a parte due valute, una fortissima ed una debolissima, le due economie sarebbero unite in un contesto di enorme capacità manifatturiera ed enormi risorse disponibili…. La paura USA è proprio questa ed ormai a Washington han capito che la Germania sta imboccando tale strada, alla faccia delle alleanze storiche…. Se così sarà ci troveremo di fronte ad un altro errore della Presidenza Obama, forse il più grave. Vedremo, va comunque a merito del presidente USA cercare oggi di correggere il tiro.

Per intanto osserviamo la situazione, certamente maggiori spunti emergeranno nei prossimi giorni ma la battaglia per l’Europa si presenta durissima.

Mitt Dolcino

_____________________

* http://scenarieconomici.it/altra-clamorosa-intercettazione-della-clinton-schaeuble-ha-sempre-pensato-di-cacciare-la-grecia-dalleuro-che-e-creato-ad-uso-e-consumo-della-germania/

2 Comments

comments powered by Disqus
RSS Feed

Archivi

Ebuzzing - Top dei blog - Economia e finanza
Ebuzzing - Top dei blog