Euro crisis posted by

CRESCITA DEI RISPARMI, IMMIGRAZIONE ECONOMICA E INNOVAZIONE TECNOLOGICA: GLI EUROCRATI DELL’EUROZONA RICERCANO FORSE LA CRESCITA ENDOGENA?

Per cercare di entrare nei crani degli economisti di Bruxelles, e comprendere quale percorso abbiano pensato per lo sviluppo di lungo termine della Ue e dell’Eurozona, ho ritenuto opportuno mixare alcune teorie (Solow ed altri) in un unico modello che possa in qualche modo spiegare le Eurofollie in atto. Si può arrivare a tale analisi semplicemente osservando i fenomeni in atto e prestando attenzione alle parole che i politici Piddini pronunciano in televisione e che i giornalisti riportano nei loro titoloni sulla carta stampata.

Nell’ambito delle teorie della crescita, sicuramente i marginalisti di Bruxelles saranno partiti dal modello neoclassico di crescita, o modello Solow, del 1956. Secondo tale modello, la crescita economica (di lungo periodo) del prodotto pro-capite risulta funzione del solo progresso tecnico (per sua natura esogeno al sistema).

Tale modello è stato però migliorato, bypassando l’ipotesi semplicistica di esogenità del cambiamento tecnologico, introducendo un concetto di crescita endogena.

Per capire sino in fondo cosa intendiamo, gli studiosi hanno immaginato un’economia a due settori produttivi: le imprese industriali e le università di ricerca.

Le imprese producono beni e servizi destinati al consumo o agli investimenti in capitale fisico; le università producono un fattore di produzione detto conoscenza, disponibile per l’utilizzo in entrambi i settori.

L’economia viene così descritta dalla funzione di produzione delle imprese:

dall’equazione di accumulazione del capitale

Y = F[K, (1 – u) EL]

 

dalla funzione di produzione delle università (dove u=forza lavoro impiegata nelle università, E=stock di conoscenza e g=crescita dello stock di conoscenza quale frazione della forza lavoro impiegata nelle università):

ΔE = g (u) E

 

dall’equazione di accumulo del capitale al netto degli ammortamenti

ΔK = s Y – δK

 

Se raddoppia sia la quantità di capitale fisico (K) sia il n° di lavoratori effettivi (1-u)EL si raddoppia la produzione di beni e servizi Y.
In tale modello, la quota di produzione utilizzata per risparmio e investimenti, “s”, determina lo stock di capitale fisico mentre la frazione di forza lavoro occupata nelle università “u”, determina la crescita dello stock di conoscenze. Sia “s” che “u” influenzano il livello di reddito ma è “u” a condizionare il tasso di crescita del reddito smuovendolo dallo stato stazionario.
Quale conclusioni possiamo dedurre? La crescita economica di lungo periodo, la più importante tra le determinanti del benessere economico dei cittadini di un paese, viene endogenizzata mostrando che:

  1. il risparmio,
  2. la crescita demografica e
  3. il progresso tecnologico

interagiscono per la determinazione di livello e crescita del tenore di vita di un paese nel lungo periodo! 

Ora passiamo a cercare negli eventi e nei discorsi pubblici le prove che riguardino l’applicazione di tale teoria nell’attuale fase economica.

Iniziamo con l’incremento dei risparmi:

Screenshot_2

Depositi bancari ai massimi, frutto dell’incremento della propensione al risparmio post-avvio austerity del Prof. Monti:

image

Possiamo notare l’inversione della linea rossa (come trend) dai primi mesi del 2012 in poi.

Passiamo ora all’incremento della popolazione (che nel quadro della funzione di produzione Cobb-Douglas serve per ripopolare un dato territorio anche se dovessero generare occupazione di serie B nelle grandi città o nel paese – modello Harris-Todaro):

13141073_1542328222739057_20227654_n

Vediamo cosa accade e perchè:

Screenshot_14

Ma guarda! Servono 250 milioni di extracomunitari per ripopolare l’Europa altrimenti viene meno uno degli elementi necessari alla crescita!

Screenshot_13

I lavoratori stranieri salvano l’economia e le pensioni italiane!

E per quanto concerne il progresso tecnologico?

Eccovi serviti:

Screenshot_15

Miei cari signori, i giochi sono fatti, questo è il perimetro che definisce le mura di protezione della nostra economia.

Egregi Eurocrati,oramai la vostra mente non ha più alcun segreto per noi!

 

 

Comments are closed.

comments powered by Disqus
RSS Feed

Archivi

Ebuzzing - Top dei blog - Economia e finanza
Ebuzzing - Top dei blog