attualita' posted by

CAMBIA IL VENTO NELLA UE, LE BANDERUOLE SI GIRANO, GLI OPPORTUNISTI SI RIPOSIZIONANO. MA STAVOLTA NO!

 

 

Oggi il “Sole 24 ore”, nella persona del suo direttore Roberto Napoletano, ha lanciato un deciso attacco alla politica dell’Unione Europea. Il titolo è già, di per se, significativo :

“Le chiavi di potere del club franco-tedesco ed il conto lo paga l’Italia”.

Potete leggere il testo a questo LINK.

Insomma dopo MESI, anzi ANNI che su Scenarieconomici si parla di squilibrio delle normative bancarie europee, di una costruzione comunitaria sballata e squilibrata, tutta  a favore di un duopolio quasi assoluto Franco Tedesco, con una preponderanza del lato germanico, di come il sistema economico italiano e la nostra ricchezza siano stati sacrificati sull’altare di un bene superiore che non è mai esistito. si accusa l’Europa di non avere un disegno unitario, di essere “Una tavola dove c’è posto per tutti, ma non per noi”, proseguendo naturalmente con le piaggerie ed i salamelecchi di rito al potere , ai Gentiloni ed ai Mattarella, che ci avrebbero permesso di sopravvivere.

Francamente tutto questo mi fa un po’ senso. Immaginatevi una generale dell’esercito italiano che il giorno 10 settembre 1943 si fosse svegliato ed avesse detto “Beh si , forse abbiamo sbagliato ad entrare in guerra, però Mussolini era una così brava persona”. Che fine avrebbe fatto quel generale? Al Sud prigioniero di guerra, al nord indecisi de spedirlo in Germania o arruolarlo nella RSI. Ecco questo è il direttore Napoletano oggi: attacca l’Europa, ma difende i suoi principali complici, gli esecutori materiali dei suoi mandati. A voi un breve estratto:

 

Non smetteremo mai di ringraziare il Capo dello Stato, Sergio Mattarella, per essere riuscito a far votare dal Parlamento in un giorno e mezzo la legge di stabilità e per avere dato in sette giorni al Paese un governo nella pienezza dei poteri, quello possibile ovviamente non il migliore dei governi possibili.

Ringraziarlo di cosa ? Di aver fatto votare una legge approssimativa, che aumenta le entrate e che non dà nessun oggettivo incentivo alla crescita ? Un governo nella pienezza di quali poteri ? Quelli di NON FARE PRATICAMENTE NULLA ? O meglio di proseguire negli ennesimi enormi favori a Confidustria ed alle elites protette, come del resto ha pubblicamente dichiarato di VOLER fare, proseguendo nelle riforme del governo Renzi ?

Bene ora vi diremo il VERO PERCHE’ di questo cambio di rotta del “Sole”, di Confindustria, e della parte più retrograda e parassitaria della nostra classe dirigente. Semplicemente perchè stanno per essere colpiti nel portafoglio.

I Famosi “NOT PERFOMING LOAN”, le sofferenze bancarie, quelle che dovrebbero essere cedute esternamente per gli incassi, come confermato per il recente caso di Monte Paschi Siena,ma come già conosciuto per gli altri istitui bancari, non sono infatti costituiti dai prestiti alle famiglie di operai , o di artigiani, o dalle aperture di credito alle piccole aziende. Queste persone, l’ossatura dell’Italia, sono sofferenti , ma preferiscono non mangiare che saltare di pagare una rata. No signori, gli autori degli NPL sono i vari Marcegaglia (500 milioni di perdita per la ristrutturazione di un debito di circa 2 miliardi), De Benedetti con Sorgenia (600 milioni di perdita) Don Verzè… In media il 36% delle sofferenze è costituito dal soggetti che hanno avuto prestiti superiori ai 3 milioni, per un numero complessivo di debito sofferenti pari a circa 9300. La stessa situazione vige per le Popolari Venete e per le famose quattro banche “Risolte”. A non onorare i debiti sono i “Grandi imprenditori”, i capoccia delle varie associazioni, la “Classe dirigente”. Una classe dirigente fallimentare dal punto di vista politico, culturale, e commerciale.

Forse questa Europa fallirà, forse questo Euro scomparirà, ma questa classe fallimentare cercherà sempre di restare a galla, come un pezzo di legno marcio comunque galleggia dopo un naufragio. Invece questa dovrebbe essere l’occasione per eliminare questi fallimenti, per fare una tabula rasa di questi poteri, e per ricominciare , una buona volta, da zero.

 

 

 

 

Comments are closed.

comments powered by Disqus
RSS Feed

Archivi

Ebuzzing - Top dei blog - Economia e finanza
Ebuzzing - Top dei blog