analisi e studi posted by

ANDAMENTO PIL PRO CAPITE ITALIANO 1969-1998 E 1999 2016. LA PERDITA DI RICCHEZZA PRODOTTA PRO CAPITE DALL’INTRODUZIONE DEI CAMBI FISSI E QUINDI DELL’EURO. (di “The Statistical Intruder” e Fabio Lugano)

Cari amici

in questo articolo desidero presentarvi una breve analisi dell’andamento del PIL pro capite italiano dal 1969 ad oggi. I dati in questione sono rapprsentati nel seguente grafico:

L’analisi è stata condotta suddividendo l’arco temporale in due sottoperiodi: 

  • dal 1969 al 1998;
  • dal 1999 al 2017.

La suddivisione è stata ritenuta rilevante in quando nel 1998 è stato introdotto un regime di cambi fissi fra la Lira e le altre valute della costituenda area euro. cerchiamo di comprendere come questo cambiamento abbia influito sulla ricchezza prodotta pro capite.

L’andamento della crescita del PIL pro Capite dal 1969 al 1998 segue un andamento quasi lineare, approssimato con uno scarto minimo.

La differenza fra PIL pro Capite attuale e quello che vi sarebbe stato se fosse proseguito sino ad ora il trend tenuto dal 1969 al 1998 è pari ad euro 8764.

Incremento pil procapite reale 1969-1998: 104%

Incremento pil procapite reale 1999 – 2016: -0,75% (è leggermente sceso!!!!)

L’andamento del PIL pro capite è influenzato dall’andamento della produttività e dall’andamento demografico. Possiamo sottolineare  che :

  • L’incremento della popolazione nel periodo 1969-1998 è stato del  6,29%;
  • L’incremento della popolazione nel periodo 1999-2016 è stato del  6,76%.

Due andamenti molto simili. Se analizziamo però i dati in profondità , scomponendo l’andamento demografico del periodo 1981-1998 rispetto al complesso del primo periodo, avremo che il PIL pro capite è aumentato in quel periodo del 39,7%, a fronte di un aumento della popolazione pari a solo lo 0,7%. Quindi l’aumento nel periodo in questione, ante euro, è stato esclusivamente dovuto all’aumento di produttività.

Al contrario se analizziamo il periodo 1999-2016 avremo un aumento del PIL reale del 5,99% a fronte di un aumento della popolazione pari allo 6,76%. Il risultato è , come abbiamo visto , una perdita di PIL pro capite pari alo 0,75%.

Concludendo:

  • Nel periodo dal 1969 al 1998 si è assistito ad una crescita del PIL pro capite del 104%.
  • Mantenendo il tasso di crescita del PIL pro capite avuto sino al 1998 avremmo un valore superiore di 8764 euro superiore al PIL pro capite attuale. Questa è quindi la perdita subita dall’introduzione dei cambi fissi ad oggi.
  • Dal 1981 al 1998 l’aumento del PIL pro capite è stato dovuto essenzialmente all’aumento della produttività, con una componente demografica limitata.
  • Dal 1999 al 2016 il calo del PIL pro Capite  è stato dovuto sia ad un calo accentuato della produttività, dovuto evidentemente all’introduzione dei cambi fissi, sia ad una cattiva gestione dei fattori demografici -immigrativi, che non hanno portato ad un risultato comparabile con quello del periodo 1969-1980.

 

Grazie per l’attenzione.

 

Seleziona lista (o più di una):

 

 

 

Comments are closed.

comments powered by Disqus
RSS Feed

Archivi

Ebuzzing - Top dei blog - Economia e finanza
Ebuzzing - Top dei blog