attualita' posted by

6 Agosto 1945 – 2014 bombardamento di Hiroshima e dell’economia italiana.

Il 6 agosto di 69 anni fa si consumava l’atto più vile della storia, il primo bombardamento atomico sulla città giapponese di Hiroshima, tre giorni dopo il nefasto destino sarebbe toccato alla città di Nagasaki, scelta come sostituta alla città di Kokura risparmiata grazie condizioni atmosferiche sfavorevoli al lancio della bomba atomica.
Con la scusa di porre fine alla guerra in tempi brevi la prepotenza americana si è manifestata toccando l’apice dell’ipocrisia.
Ma anche il Giappone paga per i suoi errori, il primo di questi fu quello di aver voluto perseguire un occidentalismo esasperato a partire dai tempi della restaurazione Meiji che pose fine alla gloriosa epoca dello Shogun e dei Samurai per arrivare oggi ad un Paese usato come ponte di lancio per gli americani.
Almeno dal piano economico il Giappone gode ancora di una sua sovranità monetaria, che l’Europa ormai ha perso da tempo ed i risultati nefasti non si sono fatti attendere.
Comunque, che lo spirito del celebre scrittore e poeta Yukio Mishima possa svegliare un giorno l’anima del popolo giapponese.

Sempre di 6 agosto ma di quest’anno l’Istat annuncia il dato relativo al pil italiano del secondo trimestre.
Si tratta di un’altra atomica sull’economia europea: La produzione tedesca registra un tonfo del -3.2% relativo al mese di giugno mentre l’Italia è ancora tecnicamente in recessione, registrando nel secondo trimestre del 2014 un pil negativo a -0.2% e -0.3 annuale.
Quanto ottimismo per gli 80 euro di Renzi e per la carnevalata per la presidenza italiana al semestre europeo.
In questo mio articolo del 4 luglio avevo già previsto l’andamento negativo del pil italiano per il secondo trimestre ed ormai è matematico che il 2014 si chiuderà con il segno negativo o al massimo con lo zero…

Ma l’ottimismo non deve mancare, quindi avanti nel cercare una speranza nelle “riforme” che come risultato porteranno ad un senato NON elettivo.
Cattura renzi

 

Comments are closed.

comments powered by Disqus
RSS Feed

Archivi

Ebuzzing - Top dei blog - Economia e finanza
Ebuzzing - Top dei blog